ATTENZIONE!

ATTENZIONE! Siete entrati nel vecchio sito della "Rete Passaggi".
Qui trovate l'archivio del materiale pubblicato fino a maggio 2013.
Tutte le pubblicazioni più recenti si trovano nel sito www.lasocietainclasse.it


 

Mondo Scuola

  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_node_status::operator_form() should be compatible with views_handler_filter::operator_form(&$form, &$form_state) in /web/htdocs/www.lasocietainclasse.it/home/oldpassaggi/sites/all/modules/views/modules/node/views_handler_filter_node_status.inc on line 13.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /web/htdocs/www.lasocietainclasse.it/home/oldpassaggi/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 24.

Quarto anno di eccellenza a Rondine (cittadella della pace)

 

 

Il Quarto Anno è un’opportunità educativa, formativa e di studio rivolta a giovani talentuosi e meritevoli di tutta Italia, che frequenteranno la classe quarta dei Licei Classico, Scientifico e delle Scienze Umane nell’a.s. 2015/2016 (su selezione). Il Miur, tramite Protocollo di Intesa, ha equiparato il Quarto Anno a Rondine all’anno all’estero e lo ha riconosciuto come percorso di “Internazionalizzazione di Eccellenza”. Questo consentirà, tramite un sistema di valutazione dello studente che Rondine ha autonomia di definire nei criteri, il rientro degli studenti nella classe quinta della loro scuola di origine.

  Continua a leggere »

Tenere la classe

tenere la classe

clicca sull'immagine per scaricare la brochure

 

Quarto Anno Liceale d' Eccellenza

 

Clicca sul riquadro per ingrandire. Nella prima pagina che apparirà si potranno scaricare le info e il modulo di adesione

 

Annamaria Ajello presidente dell'INVALSI

ajello

 

 

La nomina di Anna Maria Ajello a presidente dell'INVALSI è da considerare un riconoscimento delle doti professionali spese non solo in ambito scientifico, italiano e internazionale, ma anche sperimentate a stretto contatto con le scuole.

Per noi è, inoltre, un grande piacere avere condiviso con lei alcuni momenti fondamentali della nostra storia.

Le auguriamo buon lavoro!

Il Direttivo
 

Conversazioni sull’educazione: quale futuro?

da Luisa Amalia Paladini in Lucca ad oggi

atti del convegno

Nel dicembre 2012 a Lucca si è svolto un convegno di studi sulla figura di Luisa Amalia Paladini dal titolo:  "CONVERSAZIONI SULL'EDUCAZIONE: QUALE FUTURO? da L. A. Paladini in Lucca ad oggi”. 
Del convegno sono stati stampati gli atti in un volume edito dalla casa editrice ETS di Pisa. 
Il volume è stato dato in omaggio al pubblico intervenuto all'incontro con il maestro di strada Cesare Moreno  il 18 gennaio 2014 a Villa Bottini in Lucca.
Abbiamo il piacere di proporre al sito Passaggi la stimolante, utile e dotta relazione del professore Giacomo Camuri intervenuto al convegno con una interessante relazione, Per una educazione del futuro, un “Terzo paesaggio” e che tanto ha contribuito, con lucida intelligenza e generosità, alla nascita della Rete di Scuole PASSAGGI.
Ritratto di stefania stefanini

Mozione scuola approvato dalla Camera

Dalla Newsletter PavoneRisorse:

 

"Nella giornata dell’11 giugno si è svolto alla Camera un lungo e articolato dibattito sui problemi della scuola al termine del quale è stato approvato anche un documento sottoscritto tra gli altri dai deputati Maria Coscia (PD) e Elena Centemero (PdL).

Qui sotto è possibile accedere al testo in pdf della mozione, tratto dal sito www.pavonerisorse.it 

Report seminario LES

Seminario nazionale
“ Il Liceo Economico-Sociale italiano: una nuova opportunità per il futuro dei giovani e per il sistema Paese”
Roma, 16 gennaio 2013

 

LES

 

Il progetto “Investire nel valore e nell’identità del liceo economico-sociale” è giunto alla conclusione della sua prima fase. Per un confronto operativo sugli sviluppi del progetto, si è quindi svolto il 16 gennaio 2013, a Roma, presso la Luiss “Guido Carli”, un Seminario Nazionale, che è stato un’importante occasione per far conoscere quanto nelle varie parti d’Italia è già stato avviato o realizzato, in quest’anno di lavoro, sull’identità ed il valore del Liceo Economico Sociale. Il Seminario è stato un’occasione, inoltre, per diffondere alcune delle migliori iniziative già attuate. L’intervento della dott.ssa Carmela Palumbo, direttore per gli Ordinamenti e per l’Autonomia Scolastica MIUR, ha sottolineato l’impegno del MIUR per il LES e messo in evidenza come sia di sostanziale importanza la comunicazione delle potenzialità del Liceo nell’orientamento in entrata e in uscita, per aiutare alunni e genitori a scegliere consapevolmente. La dott.ssa Palumbo ha altresì chiarito che la denominazione ufficiale del Liceo è ancora opzione economico sociale di Scienze Umane, sebbene la dizione comune sia ormai LES perché il nuovo indirizzo si sta configurando con caratteristiche ben definite. Gli interventi di Francesca Traclò e di Stefania Farsagli, fondazione Rosselli, hanno illustrato le potenzialità del nuovo sito (www.liceoeconomicosociale.it) dedicato al LES. Il sito si propone di rispondere alle esigenze emerse dai vari seminari e dai gruppi di lavoro delle reti LES e prevede un’area comune a tutti i LES e un’area specifica per ciascun LES. L’obiettivo è quello di favorire la comunicazione, la condivisione e la cooperazione fra scuole, fra professori e fra professori, genitori e studenti e supportare le comunità di progettazione che nasceranno intorno ad un obiettivo, che va dalla definizione di un contenuto didattico allo sviluppo di un nuovo modello di orientamento in itinere. Le comunità di progettazione possono coincidere con le reti territoriali oppure possono essere rappresentate da un insieme di scuole che decidono di cooperare intorno allo stesso tema. La comunità, costruito un progetto, potrà avere uno spazio web all’interno del quale condividere materiali di approfondimento e documenti, ma anche la possibilità di confrontarsi e lavorare insieme on line. Possono essere invitati a partecipare alle comunità di progettazione altri soggetti esterni, ricercatori universitari, istituzioni economiche, ecc.

Il sito avrà due livelli di accreditamento:

  • Chi, accreditato, può inserire materiali, documenti e news
  • Chi, accreditato, può partecipare, scaricando materiale, votando o compilando un questionario.

Nel primo caso parliamo di professori  nel secondo di ricercatori autorizzati, genitori e studenti.

La pubblicazione, nel corso dell’anno 2013, sarà validata da un Comitato scientifico. In seguito, la pubblicazione sarà effettuata direttamente delle scuole, che individueranno un docente responsabile. Quest’ultimo avrà a disposizione un diverso livello di accesso al portale, che gli consentirà la pubblicazione diretta di materiali.

Sempre nell’ambito dell’illustrazione delle potenzialità del sito si inquadra l’intervento del prof. Federico Militante. Insegnante di Lingua e Letteratura inglese, conduttore del workshop “Lingue e proiezioni internazionali” rivolto agli insegnanti di lingue della Rete Les Lombardia, il collega riveste il ruolo di Web Content Manager  cioè è incaricato dell’inserimento di materiale prodotto dalla Rete Les Lombardia sul sito www.liceoeconomicosociale.it. Il suo intervento è stato finalizzato a incentivare l’utilizzo delle Nuove Tecnologie e di software didattici per favorire la costruzione di materiale digitale/multimediale nonché a condividere materiale didattico attraverso il sito.

Gli insegnanti di lingue della Rete LES Lombardia hanno scelto come argomento di studio le economie di alcuni Paesi emergenti ( BRICS ), partendo dalle indicazioni nazionali e utilizzando la metodologia CLIL. Sottolineando la necessità dell’interdisciplinarietà e della Ricerca/azione, viene proposta la figura del docente «direttore d’orchestra» che mette in condizione gli allievi di costruire i propri apprendimenti mediante strategie (Cooperative learning; Peer tutoring; Discovery learning ; Role-play/role-take; Learning by doing) e strumenti (LIM, Internet, Software: Audacity (editor di file audio), Windows Movie Maker (editor di video), Skype (messagistica); Software sociali: Blog, Wiki, Forum, Facebook, Moodle; Software didattici: Hot potatoes, eXelearning(LO), programmi di sintesi vocale, ecc. Il sito del LES è concepito non solo come archivio di materiale prodotto, ma come collaborative working environment.

Per invogliare gli studenti ad esplorare il sito si propone la costruzione di LO ( learning objects): File audio; File video; Collegamenti a siti esterni (es. Wiki,collegamenti URL); Varie tipologie di esercizi di carattere interattivo (con feedback): cloze, Multiple choice, vero-falso, realizzabili col soft EXE.

Il dott. Paolo Corbucci, Miur- Direzione Ordinamenti, ha posto all’attenzione dei presenti come sia necessario un ripensamento della seconda prova d’esame per il LES ed ha invitato le reti nazionali a proporre soluzioni. Nell’intervento si è sottolineata anche la dimensione europea del Liceo Economico-sociale. Il prof. Roberto Fini, Università di Verona-Vicenza, ha notato come, nelle facoltà di Economia, sia avvenuta una progressiva matematizzazione della materia a scapito dei corsi a “spessore sociale”. Il LES può fornire un fondamentale supporto per la modifica dei paradigmi didattici (e persino epistemologici) dell’economia con il ripristino del rapporto con le “altre” scienze sociali.

Il pro. Enrico Castrovilli ha sottolineato che il core del Liceo sta nel Diritto, l’economia intesa come “scelte nell’uso delle risorse scarse destinate a impieghi alternativi” (Lionel Robbins) e nelle Scienze Umane. Le altre tre aree tematiche sono: quantitativa-statistica, proiezione internazionale, area letteraria/storica/geografica/filosofica/artistica che, con una didattica interdisciplinare, consentono al LES di offrire conoscenze, competenze e metodi capaci di leggere e interpretare nodi problematici con criteri dialettici e pluralisti. L’intervento del prof. Paolo Vidali, del Liceo “Quadri” di Vicenza, rete del Nord Est, si è soffermato sull’orientamento in itinere e in uscita, sottolineandone la stretta connessione. Nel corso di studi, gli allievi del LES dovrebbero raggiungere la conoscenza del territorio economico, sociale e politico tramite  la collaborazione della scuola con le associazioni di categoria e con l’università. Fa parte dell’orientamento in itinere anche lo stage e l’alternanza scuola –lavoro, a partire dalla seconda classe, con tempi e modi differenziati e in ambiti diversi: aziende private (economia), servizi pubblici (politica e amministrazione), nel terzo settore (società e welfare).

Gli obiettivi “in uscita” del LES aprono agli allievi varie prospettive di studio universitario: SCIENZE ECONOMICHE, SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI, LINGUE E CULTURE MODERNE, MEDIAZIONE LINGUISTICA, SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE, SOCIOLOGIA, SCIENZE SOCIALI PER LA COOPERAZIONE, LO SVILUPPO E LA PACE, STORIA, FILOSOFIA, GEOGRAFIA, SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE, SCIENZE MATEMATICHE, STATISTICA.
Gli interventi dei DS Gennaro Boggia e Luca Azzollini hanno infine illustrato le esperienze di formazione delle reti LES rispettivamente in Puglia e in Lombardia.

Di seguito i links ai materiali presentati durante le relazioni della giornata. Si segnala comunque il sito del LES www.liceoeconomicosociale.it.

 

  1. Presentazione della dott.ssa Francesca Traclò
  2. Presentazione della dott.ssa Stefania Farsagli
  3. Presentazione del prof. Federico Militante
  4. Presentazione del prof. Roberto Fini
  5. Presentazione del prof. Enrico Castrovilli
  6. Presentazione del prof. Paolo Vidali
  7. Presentazione del prof. Gennaro Boggia
  8. Presentazione della prof.ssa Maria Mangiola
  9. Presentazione del prof. Luca Azzollini

 

Prof.ssa Concetta De Luca

 

programma “Educazione e Formazione 2020” Comunità Europea

Riceviamo una richiesta di collaborazione a progetto della Commissione Europea (compilazione questionario online) che volentieri diffondiamo.  L’obiettivo principale di questo studio è sostenere il lavoro svolto dalla Commissione Europea e dagli Stati Membri nel quadro del programma “Educazione e Formazione 2020”. Si propone di individuare i fattori che possono rendere attraente la professione docente in Europa e di stabilire quali interventi politici possono influire su tali fattori.

IBF

  Continua a leggere »

Concorso nazionale di Scienze Sociali per studenti di Scuola Superiore

Liceo Virgilio Milano

VIRGILIO
Liceo Statale Classico – Linguistico – Scientifico – Scienze Umane
Piazza Ascoli 2,  20129 MILANO - Via Pisacane 11, 20129 MILANO



PREMIO “CARLA PELLIFRONI” Continua a leggere »

Ritratto di stefania stefanini

Come insegnare ai ragazzi il desiderio di nuovi mondi

di Massimo Recalcati (la Repubblica, 29.04.2011)

Continua a leggere »