“Dal conoscere inteso come contemplazione dall’esterno, al conoscere inteso come partecipazione attiva al gran dramma di un mondo in eterno divenire”
(J. Dewey, La ricerca della certezza, 1929)

ATTENZIONE!

ATTENZIONE! Siete entrati nel vecchio sito della "Rete Passaggi".
Qui trovate l'archivio del materiale pubblicato fino a maggio 2013.
Tutte le pubblicazioni più recenti si trovano nel sito www.lasocietainclasse.it


 

Ritratto di stefania stefanini

Un appello per le scienze umane

Di Alberto Asor Rosa, Roberto Esposito, Ernesto Galli della Loggia

da "il Mulino" n. 6/13

1. Forse non è inutile partire da una considerazione che riguarda gli autori di questo testo. Perché tre intellettuali di ambito diverso, di formazione e anche di ispirazione politica, differente sentono il bisogno di intervenire congiuntamente su una questione che reputano di pubblico rilievo? Se ciò accade significa che qualcosa di fondo è cambiato nel rapporto tra cultura e politica del nostro Paese. Che le paratie ideologiche che lo hanno da tempo segnato, non reggono più. Anche ciò, seppure in maniera ancora problematica, fa pensare alla necessità di un nuovo nesso tra le culture politiche italiane. Non, di certo, nel senso di una semplice omologazione, di una qualche “larga intesa”, di una improvvisa cancellazione di confini. In tal caso non si darebbe neanche la possibilità del confronto. Ma piuttosto con l’intenzione di ridefinire l’orizzonte in cui esso viene a situarsi – costituito lungo assi diversi rispetto al passato. Continua a leggere »

Ritratto di Lucia Marchetti

La misura del controllo per vite da addomestica

Meritocrazia. La ricerca al microscopio dell’«eccellenza». Un percorso di lettura. La meritocrazia è l’ordine del discorso teso a legittimare la trasformazione aziendale dell’università

— Roberto Ciccarelli, 20.12.2013 Il Manifesto

Si vuole essere valu­tati per strap­pare un’oppurtunità di lavoro o la spe­ranza di essere rico­no­sciuti come cit­ta­dini. Valu­tare è anche un eser­ci­zio di potere. La coin­ci­denza tra que­sti desi­deri, quello di che sce­glie volon­ta­ria­mente la ser­vitù e di chi gode nel rico­no­scerla negli altri, spiega l’irresistibile cre­scita della valu­ta­zione nel mondo neo­li­be­rale. Que­sto stru­mento di governo delle animé e dei corpi svolge un ruolo stra­te­gico nella scuola e nell’università, lì dove tutto ini­zia con i test Pisa e Invalsi. Sin dalle materne, gli allievi «vir­tuosi» o «a rischio» ven­gono adde­strati all’idea di «occu­pa­bi­lità», cioè ad essere dispo­ni­bili sul mer­cato del lavoro ad una nuova veri­fica, ad un’altra abi­li­ta­zione o con­corso, per otte­nere un con­tratto ed essere rico­no­sciuti come «cit­ta­dini» meri­te­voli. Que­sta non è una con­di­zione riser­vata ai soli stu­denti. Quella della valu­ta­zione è un’utopia che sono ormai in molti a volere appli­care all’intera società. Tutta la vita deve tra­scor­rere adat­tan­dosi alle con­di­zioni poste da una norma fon­da­men­tale: la «meritocrazia».

  Continua a leggere »

Appello-petizione per il Cobianchi di Verbania

Ti chiediamo di aderire all'appello lanciato su Avaaz per salvare il Liceo delle Scienze Sociali & Umane "Cobianchi" di Verbania, un istituto che aderisce alla rete Passaggi dalle sue origini.

 

All'assessore provinciale Cottini:

Impediscano la chiusura del liceo delle Scienze Umane

 

Perché è importante

Perché è un Liceo con una lunga tradizione didattica e che combatte la dispersione scolastica da molto tempo.

Clicca sul logo di Avaaz per accedere all'appello da sottoscrivere:

avaaz

 

clicca qui per saperne di più

 

 

  Continua a leggere »

Quale ruolo oggi per Passaggi e SISUS?

intervento di Clotilde Pontecorvo alla Tavola Rotonda del Convegno “La società in classe” Latina 2013

 

Una funzione critica e culturale

Clotilde PontecorvoIo ritengo che le minoranze debbano avere un ruolo propulsivo nella società più in generale. E' un discorso che riguarda pure la minoranza ebraica di cui io faccio parte, di cui mi domando sempre "a che cosa serva", la risposta riguarda la necessità di una funzione critica e culturale. Ritengo che un discorso simile valga per il vostro gruppo di docenti di scienze sociali.

Come si vede dalla vostra pubblicazione di quest'anno "La società in classe" voi avete trattato in questi dieci anni i temi più significativi per la riflessione educativa italiana sull'innovazione e il funzionamento della scuola secondaria superiore in un senso molto generale che puo' essere utile per tutti. Io lo ritenevo così già nel 2007 quando con Lucia Marchetti abbiamo presentato e commentato le esperienze didattiche delle scienze sociali nel libro edito da Marsilio.

In questo momento ripensando alla situazione della scuola italiana e al fatto che la fase più critica riguarda la scuola secondaria, come è emerso anche dal recente convegno di Context di Viterbo (Febbraio 2013), mi pare che sia molto importante che la vostra associazione e la vostra rete si dedichi primariamente alla diffusione delle vostre idee e pratiche educative e didattiche in termini generali in quanto rivolte a tutta la scuola italiana, anche al di là dell'insegnamento specifico di scienze sociali. Infatti coltivando questo tema e articolando il relativo curricolo, anche in scuole di diverso livello e diverso orientamento complessivo, voi siete riuscite ad affrontare alcuni problemi di interesse generale. Continua a leggere »

Seminario Regionale Rete Arethusa e SISUS

Liceo Turrisi Colonna Catania

Liceo delle Scienze Umane Liceo Linguistico Liceo Economico - Sociale Liceo Musicale

Via F. Filzi, 24 – 95124 Catania – Tel. 095326018 – Fax 0957159580


 

Seminario Regionale Rete Arethusa e SISUS

Catania 16 dicembre 2013 ore 9.30 – 17.30 (Aula Magna)

 

Il LES

Un curricolo per la cittadinanza attiva

 

Programma dei lavori

 

Ore 9,00    Registrazione dei partecipanti

Ore 9,30    Saluto e Introduzione ai lavori

                 D. S. Anna Maria Di Falco

Ore 10,00  Saluti del Direttore generale USR Sicilia

                Dr.ssa Maria Luisa Altomonte

Ore 10,15  Le Scienze umane nel Liceo economico-sociale

                Prof. Angelo Morales

Ore 10,45  Il Diritto e l’Economia nel Liceo economico-sociale
                 Prof.ssa Grazia Gennaro

Ore 11,00  La Matematica e il Liceo economico-sociale
                 Prof.ssa Clelia Marchetta

Ore 11,15  Storia e Geostoria nel LES
                 Prof.ssa Agata Monteforte

Ore 11,30  L’insegnamento dell’Economia negli Istituti Tecnici
                 Prof.ssa Maddalena Ciancio

Ore 11,45  Valore e identità del Liceo economico-sociale
                 D.S. Paolo Corbucci, MIUR – D G Ordinamenti Scolastici

Ore 13,30  Pausa pranzo

Ore 14,30  Interventi programmati e dibattito

Ore 17,30  Conclusione dei lavori

 

  Continua a leggere »

Videoteca rete Passaggi