Skip to main content

Le pietre e i cittadini

 

sisusitalia nostraLe pietre e i cittadini

Idee e strumenti per educare al patrimonio culturale

Progetto Nazionale di ITALIA NOSTRA

 

Progettazione LES

 

 les  La proposta che presentiamo è il risultato di un lungo lavoro di analisi e verifica sui curricoli dei nuovi indirizzi di studio, e specificamente del LES,  avviato nel nostro Liceo sin dal momento della loro istituzione, i cui esiti abbiamo già in parte esposto nel seminario tenuto a Catania nel dicembre 2013, su “Il LES: un curricolo per la cittadinanza attiva”.

L’avvio del quinto anno, l’approssimarsi dell’Esame di Stato, e la sollecitazione da parte del MIUR ad apportare un contributo e delle proposte alla definizione di quest’ultimo, hanno impresso una accelerazione all’attività del gruppo di lavoro indicato in calce al documento, che ha proceduto cercando di conciliare pragmaticamente l’analisi teorica e l’esperienza didattica di questi anni.

La proposta è preceduta dalle indicazioni nazionali e da un breve commento, necessari a chiarirne il senso. Si è cercato di non giustapporre un po’ casualmente i temi di studio (come a volte avviene), ma di elencare i vari argomenti secondo una traccia che implicitamente ne propone un criterio di lettura ed interpretazione, che insomma gli da un senso, richiedendo costantemente l’apporto delle due discipline caratterizzanti l’indirizzo (Scienze umane e Diritto-Economia politica) e sforzandosi di integrarle nella concreta articolazione del curricolo.

Dipenderà poi da noi, e dalla concreta possibilità di lavorare assieme (almeno a livello di programmazione e di continuo interscambio nelle classi), l’esito di questo tentativo, che riteniamo vada sperimentato quali che siano gli sviluppi  del rapporto con il Miur, rispetto al quale pensiamo vada assunto un atteggiamento coerente con il lungo lavoro fatto negli ultimi anni nei vecchi e nuovi indirizzi.

Naturalmente sollecitiamo un confronto aperto su tutti i problemi affrontati, nella convinzione che solo una concreta collaborazione tra le scuole, e le reti di scuole realmente esistenti, possa farci acquisire risultati efficacemente spendibili anche a livello istituzionale.

Buon lavoro a tutti    

Anna Maria Di Falco

 

Anna Sgherri Costantini non è più tra noi

Anna Sgherri Costantini

 

Ci ha lasciati nel pomeriggio del 17 settembre, attoniti e increduli, noi che speravamo sempre che la sua forte fibra e il suo grande coraggio da vera lottatrice avessero sempre e comunque il sopravvento sugli acciacchi e i malanni...

La ricordiamo con gratitudine e affetto, perché da Lei abbiamo ricevuto grandi lezioni professionali e umane e con Lei abbiamo percorso un cammino in salita, che grazie alla Sua costante guida è stato di crescita  e maturazione per tutti noi dei Licei delle Scienze Sociali e delle scuole della Rete “Passaggi”.

SISUS l’annovera con orgoglio tra i soci fondatori e ne ha fatto – insieme all’altra grande “madre nobile”, Clotilde Pontecorvo - la propria presidente onoraria.

In questo momento di profonda tristezza pensiamo soprattutto all’amica.

Cercheremo il modo migliore per onorare l’ispettrice, la studiosa, la persona di scuola, l’infaticabile formatrice che è stata, e a cui sicuramente la scuola italiana deve tantissimo.

Il contributo di Anna si è rivelato imprescindibile per tutte le scuole della rete "Passaggi", da lei sempre sostenute, incoraggiate, indirizzate, con la lungimiranza, l'esperienza e la competenza  che le erano proprie.

 

Ciao Anna, grazie!

 

attenzione

 

Stai navigando nel sito come utente anonimo, quindi l'accesso ad alcune sezioni è limitato agli iscritti all'associazione SISUS. Se sei iscritto, inserisci il tuo nome utente e la password cliccando qui e accedi così a tutti i materiali del sito.

Se non hai ancora effettuato l'iscrizione a SISUS, torna alla homepage e leggi le modalità di iscrizione sulla colonna di destra.

creative commons

Condividi contenuti