Skip to main content

Le ragioni di un’associazione

 

LE RAGIONI DI UN'ASSOCIAZIONE PER LE SCIENZE UMANE E SOCIALI

 

La ragione principale che ha spinto i fondatori a dare vita a una nuova associazione si riconduce al desiderio di mantenere vivo l’interesse per un campo culturale che in questa fase storica pare segnare il passo, il campo degli studi storico-sociali. In particolare il concetto del ‘sociale’ scompare dai documenti e, in ambito accademico, dagli elenchi delle parole-chiave su cui si stanno organizzando le discipline, nonostante la loro enorme e poco giustificata moltiplicazione. Un ulteriore segno di questa flessione sembra provenire dagli scaffali piuttosto poveri delle librerie, e non solo delle librerie italiane.

Il liceo delle scienze umane presente nei nuovi ordinamenti necessita di un robusto lavoro di analisi e di ampio confronto culturale per dare alle scienze umane una solidità epistemologica credibile e un valore formativo capace di contribuire a cercare risposte di senso sull’agire umano in società.

E’ probabile che nella cultura italiana le scienze umane e sociali non siano mai entrate come un significativo paradigma interpretativo del mondo contemporaneo. Ma forse vanno anche considerati i mutamenti del contesto complessivo: la globalizzazione ha cancellato i confini tra stati, sono cambiati i modi della comunicazione, le forme tradizionali della composizione sociale e le regole dell’economia, e gli studi sociali ne hanno risentito per primi, com’è ovvio.

Noi che proveniamo da un’esperienza di insegnamento di queste discipline nella scuola secondaria pensiamo che, al contrario, proprio questo ‘ nuovo mondo ’ abbia bisogno di strumenti interpretativi ricchi e molteplici, fortemente interrelati e che i temi del mutamento, della integrazione, dei rapporti tra i generi e le generazioni, della disuguaglianza, del lavoro, della formazione debbano ritornare al centro dell’analisi.

Una ulteriore ragione che ci ha spinto a fondare SISUS sta nella volontà di continuare una modalità di lavoro che vede lavorare insieme docenti di scuola, universitari ed esponenti del mondo culturale e delle istituzioni per costruire percorsi formativi capaci di delineare contesti di apprendimento significativi per le giovani generazioni, capaci di coniugare sapere a intervento nella realtà sociale. A questo ci richiamano, peraltro, le indicazioni del Consiglio d’Europa e a questo si riferisce gran parte della letteratura dedicata alle competenze quando parla di ‘autonomia’, ‘socializzazione’ e ‘attribuzione di senso’ come di loro principi fondamentali.

Invitiamo quindi tutti coloro che ritengono di poter contribuire a questa impresa a collaborare con noi, con interventi, articoli, definizioni, esperienze, ma anche fattivamente nella formazione dei docenti, perché sia contrastato il sentimento di abbandono così diffuso nella scuola.

 

 

attenzione

 

Stai navigando nel sito come utente anonimo, quindi l'accesso ad alcune sezioni è limitato agli iscritti all'associazione SISUS. Se sei iscritto, inserisci il tuo nome utente e la password cliccando qui e accedi così a tutti i materiali del sito.

Se non hai ancora effettuato l'iscrizione a SISUS, torna alla homepage e leggi le modalità di iscrizione sulla colonna di destra.

creative commons